Unità didattica sul Linguaggio SQL. Tutti i moduli con obiettivi, esempi ed attività

Unità didattica sul Linguaggio SQL

Il linguaggio SQL (Structured Query Language) è uno strumento fondamentale per chiunque si occupi di gestione, elaborazione e analisi dei dati. SQL è un linguaggio di programmazione specificamente progettato per comunicare con i database relazionali, permettendo la creazione, la modifica e la manipolazione di dati e strutture in modo efficiente e flessibile. In un’era in cui la quantità di dati prodotti cresce esponenzialmente, la padronanza del linguaggio SQL è diventata una competenza essenziale per professionisti in numerosi settori, tra cui informatica, analisi di business, scienze dei dati e amministrazione di database.

Questa unità didattica mira a fornire una solida base teorica e pratica sul linguaggio SQL, con l’obiettivo di permettere agli studenti di acquisire competenze e conoscenze necessarie per lavorare con successo su database relazionali. Il percorso formativo copre i seguenti argomenti chiave:

  • Introduzione ai Database Relazionali: In questa sezione, gli studenti impareranno i concetti fondamentali dei database relazionali, tra cui i modelli di dati, gli schemi e la teoria delle relazioni. Saranno introdotte le basi per comprendere l’importanza di una corretta progettazione e organizzazione dei dati.
  • Sintassi e Struttura di SQL: Questa parte del corso esplora la sintassi e la struttura del linguaggio SQL, familiarizzando gli studenti con le principali istruzioni e comandi utilizzati per interagire con i database relazionali. Verranno trattate le istruzioni per la creazione e la gestione di tabelle, l’inserimento, l’aggiornamento e la cancellazione di dati, nonché le operazioni di selezione e filtraggio delle informazioni.
  • Query e Manipolazione dei Dati: Gli studenti impareranno a scrivere query SQL complesse per estrarre, manipolare e analizzare i dati. Questa sezione approfondirà l’uso di funzioni di aggregazione, clausole JOIN, sotto selezioni e operatori logici per creare query efficienti e performanti.
  • Sicurezza e Gestione degli Utenti: Quest’ultima sezione tratterà gli aspetti di sicurezza e amministrazione legati all’uso del linguaggio SQL. Gli studenti verranno introdotti alle questioni legate alla protezione dei dati, alla privacy e alla conformità. Si discuterà anche di come gestire gli utenti e i privilegi di accesso per garantire un’adeguata autorizzazione e controllo dei dati all’interno dei database.

Al termine di questa unità didattica, gli studenti avranno acquisito una solida conoscenza del linguaggio SQL e delle sue applicazioni in vari contesti. Saranno in grado di creare, gestire e interrogare database relazionali, ottimizzare le prestazioni delle query e implementare strategie di sicurezza per proteggere i dati sensibili. Grazie a queste competenze, gli studenti saranno pronti ad affrontare le sfide del mondo del lavoro e ad applicare il loro apprendimento in un’ampia gamma di settori e professioni.

Modulo 1: Introduzione ai Database Relazionali

Obiettivi di apprendimento

  • Comprendere i concetti fondamentali dei database relazionali
  • Familiarizzarsi con i modelli di dati, gli schemi e la teoria delle relazioni
  • Apprezzare l’importanza di una corretta progettazione e organizzazione dei dati

Esempi

  • Esempio di schema di un database relazionale con tabelle, campi e relazioni
  • Esempio di normalizzazione di un database per ridurre la ridondanza dei dati e migliorare l’integrità
  • Esempio di modello Entità-Relazione (ER) per rappresentare graficamente un database relazionale

Attività con indicazioni passo dopo passo

  • Identificare un caso d’uso per un database relazionale, ad esempio la gestione di un negozio online.
  • Elenca le entità principali (tabelle) che saranno presenti nel database (ad esempio, clienti, ordini, prodotti).
  • Definisci gli attributi (campi) per ogni entità e stabilisci il tipo di dato appropriato (ad esempio, testo, numerico, data).
  • Crea un diagramma ER per il database, rappresentando le entità, gli attributi e le relazioni tra le tabelle.
  • Valuta se il tuo schema è normalizzato e apporta le modifiche necessarie per ridurre la ridondanza dei dati e migliorare l’integrità del database.

Domande di discussione

  • Quali sono i vantaggi nell’utilizzare un database relazionale rispetto ad altri tipi di database?
  • In che modo la normalizzazione può migliorare la gestione dei dati in un database relazionale? Quali sono i possibili svantaggi della normalizzazione?
  • Perché è importante una corretta progettazione del database e come può influire sulle prestazioni e sull’efficienza delle query?

Modi per espandere l’apprendimento

  • Esplorare le differenze tra diversi sistemi di gestione di database relazionali (RDBMS), come MySQL, PostgreSQL, Oracle e SQL Server.
  • Studiare le tecniche avanzate di modellazione dei dati, come la modellazione dimensionale utilizzata nei data warehouse.

Modulo 2: Introduzione al Linguaggio SQL

Obiettivi di apprendimento: Gli studenti acquisiranno una comprensione dei concetti fondamentali di SQL, compreso il significato di database, tabella, record, campo, schema, e il funzionamento di un DBMS. Saranno in grado di eseguire operazioni di base, come selezione, aggiornamento, cancellazione e inserimento di dati nelle tabelle.

Esempi: Esempi di uso del linguaggio SQL in applicazioni del mondo reale, come l’estrazione di informazioni su clienti da un database di vendita o la visualizzazione dei risultati di una ricerca nel database di una biblioteca.

Attività con indicazioni passo dopo passo: Creazione di una tabella e inserimento di dati in essa.

Domande di discussione: Come SQL viene utilizzato nella vita quotidiana? Ci sono linguaggi che si interfacciano con SQL (MYSQL, Access, Oracle) e che permettono operazioni cosiddette CRUD (Creazione, Lettura, Aggiornamento, Cancellazione)?

Modi per espandere l’apprendimento: Creare un ambiente virtuale dove operare come XAMPP. Introduzione al linguaggio PHP.

Modulo 3: Sintassi e Struttura di SQL

Obiettivi di apprendimento

  • Familiarizzare con la sintassi e la struttura del linguaggio SQL
  • Conoscere le principali istruzioni e comandi SQL utilizzati per interagire con i database relazionali
  • Imparare a creare e gestire tabelle, inserire, aggiornare e cancellare dati, e selezionare e filtrare informazioni

Esempi

  • Esempio di creazione di una tabella con la sintassi SQL
  • Esempio di inserimento di dati in una tabella tramite un’istruzione INSERT
  • Esempio di query SELECT per estrarre dati filtrati da una o più tabelle

Attività con indicazioni passo dopo passo

  • Creare una tabella nel database relazionale utilizzando l’istruzione CREATE TABLE e definendo le colonne e i loro tipi di dati.

Domande di discussione

  • Quali sono le principali differenze tra le istruzioni DDL (Data Definition Language) e DML (Data Manipulation Language) in SQL?

Modi per espandere l’apprendimento

  • Esplorare le funzioni built-in di SQL per la manipolazione di dati, come funzioni di stringa, numeriche e di data/ora.

Modulo 4: Interrogazione del Database con SQL

Obiettivi di apprendimento: Gli studenti impareranno a creare query SQL e a utilizzare le espressioni condizionali e le clausole di ordinamento per filtrare i dati. Inoltre, impareranno a unire più tabelle e a utilizzare le funzioni di aggregazione per calcolare statistiche sui dati.

Esempi: Esempi di query utilizzate per analizzare i dati delle vendite o le informazioni sui dipendenti.

Attività con indicazioni passo dopo passo: Creazione di query SQL per selezionare e filtrare i dati.

Domande di discussione: Quali sono le differenze tra una clausola WHERE e una clausola HAVING? Quali sono i vantaggi di unire tabelle invece di selezionare i dati da una singola tabella?

Modi per espandere l’apprendimento: Creazione di query avanzate utilizzando le funzioni di aggregazione e l’uso di sotto selezioni.

Modulo 5: Sicurezza e Gestione degli Utenti

Gestione degli utenti in PHP. Inserimento, modifica, cancellazione e ricerca da MySQL

Obiettivi di apprendimento

  • Comprendere gli aspetti di sicurezza e amministrazione legati all’uso del linguaggio SQL
  • Conoscere le principali questioni riguardanti la protezione dei dati, la privacy e la conformità
  • Imparare a gestire gli utenti e i privilegi di accesso per garantire un’adeguata autorizzazione e controllo dei dati nei database

Esempi

  • Esempio di creazione di un nuovo utente e assegnazione di privilegi di accesso
  • Esempio di limitazione dei privilegi di un utente su specifiche tabelle o operazioni
  • Esempio di implementazione di funzioni di sicurezza, come il controllo degli accessi basato sui ruoli (RBAC)

Attività con indicazioni passo dopo passo

  • Creare un nuovo utente nel database relazionale utilizzando il comando appropriato (ad esempio, CREATE USER).
  • Assegnare privilegi di accesso all’utente appena creato, limitandoli a specifiche tabelle o operazioni (ad esempio, SELECT, INSERT, UPDATE, DELETE).
  • Creare un ruolo che raggruppa un insieme di privilegi e assegnare il ruolo all’utente.
  • Implementare una politica di sicurezza, come il controllo degli accessi basato sui ruoli (RBAC), per garantire che gli utenti abbiano solo i privilegi necessari

Segui Digital Teacher anche sui canali social

Youtube  Facebook  Instagram