Principali funzioni in PHP

Funzioni in PHP

PHP è un linguaggio di programmazione che viene utilizzato principalmente per lo sviluppo di applicazioni web. Esistono moltissime funzioni incluse nella libreria di base di PHP, che possono essere utilizzate per svolgere una vasta gamma di attività.

Parliamo di un linguaggio di scripting lato server, il codice PHP viene elaborato da un server Web e poi inviato al browser in codice HTML. Il browser interpreta il codice e visualizza i risultati sullo schermo. Vedremo di capire insieme quali sono le principali funzioni in PHP.

INDICE

Le principali funzioni del linguaggio

PHP dispone di un gran numero di funzioni che possono essere utilizzate nel proprio codice. Queste funzioni sono utilizzate per diversi scopi, ma due di sicuro sono quelle più utilizzate:

  • print()
  • echo()

La funzione print(), stampa l’output nel browser o nella finestra del browser (quando è aperta). Questa funzione funziona con testo a una o più righe, oltre che con numeri e stringhe. Si può usare questa funzione per visualizzare sullo schermo i dati dello script, ma può anche essere usata a scopo di debug, poiché visualizza gli errori e gli avvertimenti generati dallo script.

La funzione echo() stampa l’output nel browser o nella finestra del browser (quando è aperta), ma non termina con un carattere di nuova riga (ritorno a capo). A differenza di print(), echo() non aggiunge automaticamente una nuova riga dopo la stampa; se si desidera una nuova riga dopo l’output, bisogna utilizzare \n. La funzione echo() funziona con testo a una o più righe, oltre che con numeri e stringhe. Questa funzione può essere utilizzata per visualizzare sullo schermo i dati dello script, ma anche per il debug.

Tipologie di funzioni in PHP

PHP è un linguaggio di programmazione che viene utilizzato principalmente per lo sviluppo di applicazioni web. Esistono moltissime funzioni incluse nella libreria di base di PHP, che possono essere utilizzate per svolgere una vasta gamma di attività, come:

  • Lavorare con stringhe: PHP fornisce funzioni per manipolare stringhe, come strlen per ottenere la lunghezza di una stringa, strpos per trovare la posizione di una sottostringa all’interno di una stringa, substr per estrarre una sottostringa da una stringa, e così via.
  • Lavorare con gli array: PHP fornisce funzioni per gestire gli array, come array_keys per ottenere le chiavi di un array, array_values per ottenere i valori di un array, array_merge per unire due array, e così via.
  • Lavorare con date e orari: PHP fornisce funzioni per gestire le date e gli orari, come funzioni per ottenere la data corrente, per convertire una stringa in un timestamp.
  • Lavorare con i file: PHP fornisce funzioni per lavorare con i file, come fopen per aprire un file, fread per leggere il contenuto di un file, fwrite per scrivere sul file, fclose per chiudere il file.
  • Gestire le sessioni: PHP fornisce funzioni per gestire le sessioni, come session_start per avviare una sessione, $_SESSION per accedere alle variabili di sessione, session_destroy per distruggere una sessione.

Queste sono solo alcune delle principali funzioni che PHP offre. Ci sono molte altre funzioni incluse nella libreria di base di PHP, che possono essere utilizzate per svolgere diverse attività, come lavorare con i database, inviare email, gestire gli errori, e così via.

Funzioni PHP per la gestione delle stringhe

Ecco alcune delle principali funzioni per la gestione delle stringhe in PHP, con esempi di utilizzo e spiegazioni:

strlen(): questa funzione restituisce la lunghezza di una stringa.

Esempio:

<?php
	$string = "ciao mondo";
	echo strlen($string); // output: 10
		
?>

strpos(): questa funzione restituisce la posizione di una sottostringa all’interno di una stringa, oppure false se la sottostringa non viene trovata.

Esempio:

<?php
	$string = "ciao mondo";
	echo strpos($string, "mondo"); // output: 5
	echo strpos($string, "ciao"); // output: 0
		
?>

substr(): questa funzione restituisce una sottostringa di una stringa, a partire da una determinata posizione e per una determinata lunghezza.

Esempio:

<?php
	$string = "ciao mondo";
	echo substr($string, 0, 4); // output: ciao
	echo substr($string, 5); // output: mondo
	echo substr($string, 5, 2); // output: mo
		
?>

str_replace(): questa funzione sostituisce tutte le occorrenze di una sottostringa all’interno di una stringa con un’altra sottostringa.

Esempio:

<?php
	$string = "ciao mondo";
	echo str_replace("mondo", "mondo!", $string); // output: ciao mondo!
	echo str_replace("ciao", "salve", $string); // output: salve mondo
		
?>

strtoupper(): questa funzione converte tutti i caratteri di una stringa in maiuscoli.

Esempio:

<?php
	$string = "ciao mondo";
	echo strtoupper($string); // output: CIAO MONDO
		
?>

strtolower(): questa funzione converte tutti i caratteri di una stringa in minuscoli.

Esempio:

<?php
	$string = "Ciao Mondo";
	echo strtolower($string); // output: ciao mondo
?>

Queste sono solo alcune delle funzioni per la gestione delle stringhe in PHP. Ci sono molte altre funzioni incluse nella libreria di base di PHP, che possono essere utilizzate per svolgere diverse attività di manipolazione delle stringhe, come ad esempio trovare la lunghezza di una parola specifica all’interno di una stringa, estrarre la prima o l’ultima parola di una stringa, e così via.

Funzioni PHP per la gestione degli array

Ecco alcune delle principali funzioni per la gestione degli array in PHP, con alcuni semplici.

count(): questa funzione restituisce il numero di elementi in un array.

Esempio:

<?php
	$array = [1, 2, 3, 4, 5];
	echo count($array); // output: 5
?>

array_keys(): questa funzione restituisce un array contenente le chiavi di un array.

Esempio:

<?php
	$array = ["a" =&gt; 1, "b" =&gt; 2, "c" =&gt; 3];
	print_r(array_keys($array)); // output: Array ( [0] =&gt; a [1] =&gt; b [2] =&gt; c )
?>

array_values(): questa funzione restituisce un array contenente i valori di un array.

Esempio:

<?php
	$array = ["a" =&gt; 1, "b" =&gt; 2, "c" =&gt; 3];
	print_r(array_values($array)); // output: Array ( [0] =&gt; 1 [1] =&gt; 2 [2] =&gt; 3 )
?>

array_merge(): questa funzione unisce due o più array in un unico array.

Esempio:

<?php
	$array1 = [1, 2, 3];
	$array2 = [4, 5, 6];
	$array3 = [7, 8, 9];
	print_r(array_merge($array1, $array2, $array3)); // output: Array ( [0] =&gt; 1 [1] =&gt; 2 [2] =&gt; 3 [3] =&gt; 4 [4] =&gt; 5 [5] =&gt; 6 [6] =&gt; 7 [7] =&gt; 8 [8] =&gt; 9 )
?>

sort(): questa funzione ordina gli elementi di un array in ordine crescente.

Esempio:

<?php
	$array = [3, 5, 1, 4, 2];
	sort($array);
	print_r($array); // output: Array ( [0] =&gt; 1 [1] =&gt; 2 [2] =&gt; 3 [3] =&gt; 4 [4] =&gt; 5 )
?>

rsort(): questa funzione ordina gli elementi di un array in ordine decrescente.

Esempio:

<?php
	$array = [3, 5, 1, 4, 2];
	rsort($array);
	print_r($array); // output: Array ( [0] =&gt; 5 [1] =&gt; 4 [2] =&gt; 3 [3] =&gt; 2 [4] =&gt; 1 )
?>

Funzioni PHP per la gestione data e ora

Tra le principali funzioni in PHP troviamo quelle per gestire le date e gli orari. Ecco di seguito le più utilizzate:

date(): questa funzione permette di ottenere la data corrente in un formato specifico. Ad esempio, il seguente codice mostra la data corrente in formato “YYYY-MM-DD”:

<?php
	$currentDate = date("Y-m-d");
	echo $currentDate; // mostra la data corrente in formato "YYYY-MM-DD"
?>

strtotime(): questa funzione permette di convertire una data in formato stringa in un timestamp (un numero intero che rappresenta il numero di secondi trascorsi dal 1° gennaio 1970). Ad esempio, il seguente codice converte la stringa “2020-01-01” in un timestamp:

<?php
	$timestamp = strtotime("2020-01-01");
	echo $timestamp; // mostra il timestamp corrispondente alla data "2020-01-01"
?>

time(): questa funzione permette di ottenere il timestamp corrispondente all’ora corrente. Ad esempio, il seguente codice mostra il timestamp corrispondente all’ora corrente:

<?php
	$currentTimestamp = time();
	echo $currentTimestamp; // mostra il timestamp corrispondente all'ora corrente
?>

mktime(): questa funzione permette di creare un timestamp a partire da una data specificata. Ad esempio, il seguente codice crea un timestamp per il 1° gennaio 2020 alle ore 12:00:

<?php
	$timestamp = mktime(12, 0, 0, 1, 1, 2020);
	echo $timestamp; // mostra il timestamp corrispondente alla data "2020-01-01 12:00:00"
?>

date_default_timezone_set(): questa funzione permette di impostare il fuso orario predefinito utilizzato dalle funzioni date. Ad esempio, il seguente codice imposta il fuso orario di New York come fuso orario predefinito:

<?php
	date_default_timezone_set("America/New_York");
?>

date_diff(): questa funzione permette di calcolare la differenza tra due date. Ad esempio, il seguente codice calcola la differenza di giorni tra il 1° gennaio 2020 e il 1° gennaio 2021:

<?php
	$date1 = new DateTime("2020-01-01");
	$date2 = new DateTime("2021-01-01");
	$diff = date_diff($date1, $date2);
	echo $diff->format("%a"); // mostra "365" (numero di giorni di differenza tra le due date)
?>

Funzioni PHP per la gestione di file

Ecco alcune delle principali funzioni PHP per la gestione dei file:

fopen(): questa funzione permette di aprire un file e restituisce un puntatore al file, che può essere utilizzato per leggere o scrivere sul file. Ad esempio, il seguente codice apre il file “test.txt” in modalità lettura:

<?php
	$file = fopen("test.txt", "r");
?>

fread(): questa funzione permette di leggere il contenuto di un file aperto in modalità lettura. Ad esempio, il seguente codice legge il contenuto del file “test.txt” e lo mostra a video:

<?php
	$file = fopen("test.txt", "r");
	$contents = fread($file, filesize("test.txt"));
	echo $contents;
	fclose($file);
?>

fwrite(): questa funzione permette di scrivere sul file aperto in modalità scrittura. Ad esempio, il seguente codice apre il file “test.txt” in modalità scrittura e scrive il testo “Hello World!” nel file:

<?php
	$file = fopen("test.txt", "w");
	fwrite($file, "Hello World!");
	fclose($file);
?>

file_get_contents(): questa funzione permette di leggere il contenuto di un file in modo semplice, senza dover utilizzare il puntatore restituito da fopen(). Ad esempio, il seguente codice legge il contenuto del file “test.txt” e lo mostra a video:

<?php
	$contents = file_get_contents("test.txt");
	echo $contents;
?>

file_exists(): questa funzione permette di verificare se un file esiste o meno. Ad esempio, il seguente codice verifica se il file “test.txt” esiste:

<?php
	if (file_exists("test.txt")) {
		echo "Il file esiste";
	} else {
		echo "Il file non esiste";
	}
?>

Funzioni PHP per la gestione delle sessioni

Ecco alcune delle principali funzioni PHP per la gestione delle sessioni

session_start(): questa funzione permette di avviare una nuova sessione o di riprendere una sessione esistente. Ad esempio, il seguente codice avvia una nuova sessione:

<?php
	session_start();
?>

$_SESSION: questa variabile superglobale è un array associativo che contiene le variabili di sessione. Ad esempio, il seguente codice salva un valore nella variabile di sessione “nome”:

<?php
	$_SESSION['nome'] = 'Mario';
?>

session_destroy(): questa funzione permette di distruggere una sessione. Ad esempio, il seguente codice distrugge la sessione corrente:

<?php
	session_destroy();
?>

session_id(): questa funzione permette di ottenere l’ID della sessione corrente. Ad esempio, il seguente codice mostra l’ID della sessione corrente:

<?php
	echo session_id();
?>

session_regenerate_id(): questa funzione permette di generare un nuovo ID per la sessione corrente. Ad esempio, il seguente codice genera un nuovo ID per la sessione corrente:

<?php
	session_regenerate_id();
?>

session_name(): questa funzione permette di ottenere il nome della sessione corrente. Ad esempio, il seguente codice mostra il nome della sessione corrente:

<?php
	echo session_name();
?>

I nostri tutorial sul linguaggio

Tutorial PHP – Ecco alcuni articoli che potrebbero interessarti sul linguaggio PHP:

  1. Introduzione: come muovere i primi passi in PHP, come si inizia a programmare e come impostare l’ambiente di lavoro.
  2. Variabili: come dichiarare e assegnare valori alle variabili in PHP, una descrizione sui tipi di dati e sugli operatori aritmetici, di confronto e logici.
  3. Stringhe: la gestione delle stringhe in PHP, la formattazione, le principali funzioni e diversi codici di esempio.
  4. Controllo del flusso: le strutture di controllo del flusso come if – else e switch, che permettono di eseguire il codice in modo diverso a seconda delle condizioni specificate.
  5. Cicli: verranno illustrati i cicli, come while, do-while e for, che permettono di ripetere il codice per un determinato numero di volte.
  6. Funzioni: come creare e utilizzare le funzioni in PHP, inclusi gli argomenti di input e i valori di ritorno.

Segui Digital Teacher anche sui canali social

Youtube  Facebook  Instagram